Digital Works

Storicamente l’arte della Grafica d’Autore ha visto protagonista l’artista al lavoro con le tecniche incisorie, disegno litografico, xilografia, pirografia ecc. in presa diretta, affiancati dallo stampatore col quale definiva le modalità di procedimento.
Ogni periodo storico ha avuto la sua “versione” o più correttamente “evoluzione” delle nuove tecniche di incisione e stampa.
Nel ‘900 ci si è standardizzati sui vecchi canoni e l’unico vero cambiamento/involuzione è stata la “riproduzione” in stampa delle opere originali. Su carta, tela, alluminio e numerosi altri supporti. Sono pochissimi gli artisti che si sono cimentati direttamente nella realizzazione di soggetti solo per la grafica.
Oggi le tecnologie si sono evolute notevolmente e ci consentono di poter lavorare “manualmente in digitale”. Queste ci permettono di arrivare ad una qualità di stampa incredibile, estremamente controllabile dall’autore stesso. La tavoletta grafica permette un controllo fino al minimo dettaglio del disegno, del gesto e del colore perché ci da facoltà di lavorare in presa diretta sul monitor ricostruendo così lo stesso tipo di approccio diretto con l’immagine.

Le opere in Digital Painting numerate e firmate a mano, sono la nuova frontiera della Grafica d’Autore.

Tutte le opere realizzate dal maestro Frisoni hanno la caratteristica della “stampa a pezzo unico” per un massimo di 7 copie (oltre diventano tirature vere e proprie)
Sono stampate su carta Torchon a dodici colori a pigmento.

Questa tecnica permette una espressività ampia che può andare incontro e risolvere molte richieste che abbiano come scopo finale la stampa di Grafica d’Autore.
Bianco e nero o colore. Carta lucida oppure opaca. Grana fina o martellata. Bianca o colorata…
Non c’è un limite se non quello della dimensione del foglio e della fantasia.